Tag: ricette leggere e veloci

Filetto di maiale con funghi porcini ricetta Csaba Dalla Zorza da Enjoy good food

Filetto di maiale con funghi porcini ricetta Csaba Dalla Zorza da Enjoy good food


Dopo le ricette di Benedetta Rossi ed in attesa del ritorno ai fornelli in tv di Benedetta Parodi, vogliamo proporvi le ricette di un altro dei volti noti della rete Food Network, cioè Csaba Dalla Zorza famosa e celebre scrittrice e conduttrice televisiva, protagonista del nuovo programma di cucina dal titolo Enjoy good food. Nell’ottava puntata della nuova edizione di questo programma andata in onda sabato 16 novembre, Csaba, dopo averci proposto la ricetta degli Gnocchi alla barbabietola, come seconda ricetta del suo menù di giornata dedicato alle ricette senza glutine, ci ha proposto la buonissima ricetta del Filetto di maiale con funghi porcini. Ma vediamo nel dettaglio gli ingredienti e il procedimento utilizzato da Csaba Dalla Zorza per preparare la ricetta Filetto di maiale con funghi porcini.

Filetto di maiale con funghi porcini ricetta Csaba Dalla Zorza
Foto tratte dal programma di cucina di Food Network di Csaba Dalla Zorza dal titolo Enjoy good food

Se siete interessati alla ricetta di questo buonissimo piatto intitolato “Filetto di maiale con funghi porcini”, di seguito potrete trovare la lista degli ingredienti ed un’esaustiva descrizione del procedimento per cucinare questa deliziosa ricetta.

Tempo preparazione e cottura: 50 minuti

Ingredienti della ricetta Filetto di maiale con funghi porcini per 4 persone

  • 600gr di filetto di maiale
  • 4 funghi porcini freschi medi
  • 4-5 patate
  • fiocchi di sale
  • senape
  • Olio evo
  • Burro

Procedimento della ricetta Filetto di maiale con funghi porcini

Pulite eventuali grassi rimasti attaccati al filetto, aggiungete dei fiocchi di sale e della senape. Spezzettate i cristalli di sale e massaggiate la carne su cui avete versato la senape. Fate riposare il filetto per 15 minuti e preparate il contorno.

Mettete in una padella dell’olio e del burro, lavate i funghi sotto acqua corrente velocemente e passate i gambi con un pò di carta da cucina per rimuovere la terra residua. Tagliate i funghi in maniera grossolana.

Sbucciate le patate e tagliatele a pezzi, mettetele a cuocere nella padella, aggiustate di sale e poi mettete i funghi. Alzate la fiamma per i primi due minuti, aggiungete ancora un pizzico di sale e coprite con della carta forno con un foro per far uscire il vapore e fate cuocere per una ventina di minuti.

Mentre le verdure cuociono, preparate il filetto prendendo una padella. Quando la padella è calda, adagiate il filetto e lasciatelo cuocere per due minuti prima di girarlo. Cuocete anche il lato corto in modo da sigillare il filetto.

Mettetelo poi in forno già caldo a 180° per 5 minuti per completare la cottura. Togliete la pentola con il filetto dal forno, posatelo su un tagliere e tagliatelo a fette di poco più di un centimetro con un coltello. Mettete intorno al filetto le verdure cotte al vapore e, per finire, terminate con un giro d’olio a crudo e del sale in fiocchi.

Se volete vedere il video della ricetta Filetto di maiale con funghi porcini di Csaba Dalla Zorza proposta all’interno della nuova trasmissione di cucina Enjoy good food in onda su Food Network, qui di seguito trovate il link per la visione.

Se avete avuto modo di provare la ricetta “Filetto di maiale con funghi porcini” e siete rimasti soddisfatti del risultato ottenuto, lasciate i vostri commenti, le vostre impressioni, i vostri suggerimenti, saremo ben contenti di riportarli sapendo di fare cosa gradita a tutti i nostri numerosi lettori.

OH LE MADELEINES!!!

OH LE MADELEINES!!!

I metalli si riconosco dai suoni…



Le persone dalle parole e , soprattutto, dalle azioni…
Baltasar Graciàn ( 1601-1658)


“Piccolo, delicato biscotto di pasta friabile a base d’uovo, burro, zucchero e farina, cotto in tipici stampini decorativi a forma di conchiglia. E’ una classica specialità francese, in particolare dell’Alsazia, la cui originaria elementare preparazione risalirebbe al lontano ‘700. La cronaca del tempo ricorda che al re di Polonia Stanislao Leszczynski, ospite del genero re Luigi XV, furono servite, confezionate per la prima volta da una vecchia cuoca, delle madeleine delicatamente profumate di arancia e bergamotto, golosità molto apprezzate alla corte di Versailles. 
Il biscotto è famoso anche perché lo scrittore francese Marcel Proust, nella suo libro “Recherche du temps perdu” (ricerca del tempo perduto), lo cita nel primo capitolo. Qui il protagonista ancora ragazzino, assaporando una tazza di the nella quale è inzuppato un dolce molto particolare, corto e gonfio che si chiama “madeleine”, tocca uno stato di felicità e quasi di estasi. “

Ecco qui sopra, riportata, una piccola ma efficace storia di questi deliziosi biscotti, semplici da realizzare ma con qualche accortezza.


Stamattina mi sono divertita a fotografarle prima che sparissero tutte
In passato , dopo vari insuccessi , e sì che di madeleines ne avevo preparato tante,  avevo smesso di farle.
Quando si preparano dolci o biscotti una perfetta riuscita è fonte di grande gioia anche perché noi tutte ci impegniamo nella loro realizzazione.
Il segreto, come si potrà leggere più sotto, consiste nello sbalzo termico durante la cottura.
Base alle ciance e passiamo alla ricetta!!

 Tempo  di preparazione: 10′ più riposo in frigo anche 1 notte
Costo: Basso
Difficoltà:*
 La ricetta per delle Madeleines perfette ( anche se le mie non sono perfettissime ) è presa da qui.
Grazie cara collega blogger!!!

INGREDIENTI

2 UOVA GROSSE ( CIRCA 120 GR)
120 GR DI ZUCCHERO
100 GR DI FARINA 00
3 GR DI LIEVITO PER DOLCI
100 GR DI  BURRO
1 PIZZICO DI SALE
lA BUCCIA GRATTUGIATA DI UN LIMONE BUO O UNA FIALETTA AROMA LIMONE

In tutti i dolci la raccomandazione ricorrente e valida è che tutti gli ingredienti che provengono dal frigo siano portati  in seguito a temperatura ambiente.
Le uova devono essere grosse ( il peso dovrebbe corrispondere a 120 gr ..
Le mie ne pesavano 114 ma non sono stata a strapparmi i capelli.
Il burro deve essere fuso e appena tiepido ( il microonde aiuta sempre).
Montare le uova a lungo con lo zucchero. 
Se avete una planetaria non è un peso: se solo sapessi dove metterla la comprerei domani..
Le uova montate devono triplicare almeno di volume.
Aggiungere la buccia grattugiata del limone che, volendo, si può unire subito e gradualmente il burro fuso.
Setacciare la farina con il lievito e un pizzico di sale quindi aggiungerla gradualmente setacciandola di nuovo.
Si può mescolare con la spatola di silicone  o con un frustina manuale , ma sempre dal basso verso l’altro.
Ora sigilliamo la scodella e poniamola in frigo per una notte o per almeno 3 ore.
Io ho usato gli stampi di silicone che uso da anni.
Se non li si possedesse imburrare ed infarinare quelli che si hanno a disposizione   eliminando l’eccesso di farina.
Ora al momento di concludere accendere il forno a 250°
Porzionare l’impasto nei vani delle cavità, un cucchiaino da the va bene per ognuno.
Abbassare la temperatura a 225° ed infornare .
Cuocere per 8′-10′.
Se la gobbetta non appare subito, com’è ovvio, non disperate .
Si formerà entro i tempi indicati.
Sfornare e togliere le madeleines appena possibile ponendole su una griglia su cui abbiamo sistemato un foglio di carta da forno.

Per evitare che rimangano appiccicate alla griglia!!!


Buona giornata a tutti!!!

Base per pasta fresca all’uovo ricetta Csaba Dalla Zorza da Enjoy good food

Base per pasta fresca all’uovo ricetta Csaba Dalla Zorza da Enjoy good food


Dopo le ricette di Benedetta Rossi ed in attesa del ritorno ai fornelli in tv di Benedetta Parodi, vogliamo proporvi le ricette di un altro dei volti noti della rete Food Network, cioè Csaba Dalla Zorza famosa e celebre scrittrice e conduttrice televisiva, protagonista del nuovo programma di cucina dal titolo Enjoy good food. Nella quinta puntata della nuova edizione di questo programma andata in onda sabato 26 ottobre, Csaba, come prima ricetta del suo menù di giornata dedicato alla pasta fresca, ci ha proposto la buonissima ricetta per avere un impasto di pasta fresca all’uovo da cui poter poi ricavare tagliatelle, tagliolini e sfoglie per lasagne. Ma vediamo nel dettaglio gli ingredienti e il procedimento utilizzato da Csaba Dalla Zorza per preparare la ricetta Base per pasta fresca all’uovo.

Base per pasta fresca all’uovo ricetta Csaba Dalla Zorza
Foto tratte dal programma di cucina di Food Network di Csaba Della Zorza dal titolo Enjoy good food

Se siete interessati alla ricetta di questo buonissimo piatto intitolato “Base per pasta fresca all’uovo”, di seguito potrete trovare la lista degli ingredienti ed un’esaustiva descrizione del procedimento utilizzato per cucinare questa deliziosa ricetta.

Tempo preparazione e cottura: 15 minuti

Ingredienti della ricetta Base per pasta fresca all’uovo per 4 persone

  • 4 uova intere medie
  • 400 gr di semola di grano duro rimacinata
  • Sale

Procedimento della ricetta Base per pasta fresca all’uovo

Mettete tutti gli ingredienti all’interno del cestello di un’impastatrice ed azionatela per preparare il composto. Se l’impasto dovesse risultare essere un pò sbricioloso potete aggiungere 1 tuorlo oppure un pò d’acqua. Azionate l’impastatrice fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e non appiccicoso.

Trasferite l’impasto ottenuto su un piano da lavoro ricoperto con un pò di farina. Dividete l’impasto ottenuto in delle palline che lascerete riposare, infarinate, per circa 15 minuti prima di tirarle così perderanno un pò della loro elasticità.

Preparate la sfoglia utilizzando la sfogliatrice elettrica (in alternativa potete usare quella manuale o il classico mattarello). Ottenuta la prima sfoglia, infarinatela e ripassatela nella sfogliatrice.

Ripetete i passaggi riducendo lo spessore della sfoglia ad ogni passata. Lasciatele poi infarinate e coperte con un canovaccio a riposare.

Se volete vedere il video della ricetta Base per pasta fresca all’uovo di Csaba Dalla Zorza proposta all’interno della nuova trasmissione di cucina Enjoy good food in onda su Food Network, qui di seguito trovate il link per la visione.

Se avete avuto modo di provare la ricetta “Base per pasta fresca all’uovo” e siete rimasti soddisfatti del risultato ottenuto, lasciate i vostri commenti, le vostre impressioni, i vostri suggerimenti, saremo ben contenti di riportarli sapendo di fare cosa gradita a tutti i nostri numerosi lettori.

Proudly powered by WordPress