Tag: ricette cucina pesce

A Tavola con Mammazan: TORTA CON LE AMARENE

A Tavola con Mammazan: TORTA CON LE AMARENE





Una volta che sai come ci si sente dopo il fallimento…

La determinazione insegue il successo…
Kobe Bryant (1978-2020

Ho scovato questa ricetta pubblicata sul mio blog circa 10 anni fa.
E mi ì stata utile in quanto sono riuscita ad acquistare delle amarene non sempre facili da trovare sul mercato o al supermercato.
Ora al mercato, dove ogni tanto mi piaceva andare a curiosare e trovare tante cosine interessanti, non voglio più andare almeno per un bel po’.
Mi hanno detto che ci sono file lunghissime formate da persone,     talmente abituate a fare acquisti specie di alimentari, che dopo il lungo periodo di lock down si sono riversate in massa
anche se scaglionate in ordine alfabetico.
Ora io penso di non  voler affrontare anche con mascherina e guanti gli assembramenti perchè…. tali sono…non mi sento molto tranquilla.
Quando ho preparato questo dolce, anni fa ripeto, le amarene mi erano state regalate da una mia amica..
Oggi invece le ho acquistate grazie alla consegna a domicilio di frutta e verdura che mi ha rifornito in questi mesi passati.



La ricetta è facile e  semplice, non certo da annoverare fra le pietre  miliari della pasticceria, ma non per questo meno valida……
Insomma un’onesta torta casalinga preparata assemblando gli elementi base di ogni torta che si rispetti ma con la consueta cura doverosa durante la sua preparazione…..
Come al solito ho suddiviso l’impasto in due stampi anche per consentirmi la facilità della distribuzione ed eventuale congelazione ( ma non ho congelato nulla ….ho fatto fuori tutto e subito…..)

Ecco qui le amarene, ma anche le altre ciliegie vanno bene, risparmiate dalla preparazione della marmellata……


E snocciolate pazientemente ad una ad una…..


Tempo di preparazione:circa 20′ più il tempo per denocciolare le amarene…poco anche quello….
Costo: basso
Difficoltà:*


INGREDIENTI

200 gr di farina 00
100 gr di farina di riso
1 bustina di lievito vanigliato
3 uova e due albumi ( i due albumi in più sono facoltativi)
170 gr di zucchero
150 gr di burro
170 gr di amarene peso netto


Cominciare col setacciare le due farine con il lievito per due volte…… e versarle in una capace terrina….


Separare i tuorli dagli albumi e montare quest’ultimi a neve fermissima ( gli albumi in più sono un utilizzo di due albumi avanzati…..
Montare a parte i rossi con lo zucchero …tanto ci sono le fruste elettriche che lavorano per noi…..
Aggiungere il burro fuso e appena tiepido fino ad ottenere un crema soffice e gonfia…..
A questo punto versare la crema di uova alla farine e lievito e mescolare con cura….
Unire ora i bianchi montati a neve con movimenti circolari dal basso verso l’alto…….
E per ultime le ciliegie denocciolate e, in caso di amarene leggermente zuccherate…..
Suddividere il composto ottenuto in due stampi da plum cake …….
Oppure in uno solo… dipende da quello che avete a disposizione……
Debitamente pennellati di burro e infarinati…..
Ed infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 25’/30’…..
Spolverizzare con zucchero a velo e decorare con quello che la fantasia suggerisce…io non sono riuscita a d escogitare nulla di meglio oltre a quello che appare in foto…..

La prova del cuoco | Ricetta grigliata mista di Fabrizio Nonis

Ricette in Tv logo


grigliata mistaFabrizio Nonis, il macellaio di fiducia de La prova del cuoco, in collegamento dal Friuli Venezia Giulia, da una terrazza su un vigneto, ci spiega come preparare una grigliata mista a regola d’arte. Ecco la grigliata mista di Fabrizio Nonis.

Ingredienti

  • 200 g braciola di maiale, 200 g braciola di coppa, vino bianco, buccia di limone, olio, sale, pepe
  • Costine: 4 costine di maiale, sale, pepe, paprika, zucchero integrale, coriandolo, curcuma, finocchietto, peperoncino, vino bianco
  • 1 salsiccia, erbe aromatiche, sale, pepe, olio evo
  • peperoni rossi e gialli, sale, olio, aceto balsamico

Procedimento

Fabrizio sceglie una braciola di coppa di maiale, salsiccia, salamella, costine di maiale.

Incidiamo le costine, in corrispondenza delle ossa, quindi le oliamo e le spolveriamo con una miscela di spezie e zucchero di canna (sale, pepe, paprika, zucchero integrale, coriandolo, curcuma, finocchietto, peperoncino).

Condiamo le braciole con olio, sale, scorza di limone grattugiata, rosmarino e timo.

Irroriamo le costine e le braciole con il vino bianco e lasciamo marinare per 30 minuti. Le mettiamo a grigliare sul barbecue o su una piastra ben calda per circa 15 minuti, girandole a metà cottura.

Mettiamo a cuocere anche la salsiccia (bucandola con uno stuzzicadenti), le salamelle e dei peperoni a coste (conditi con sale, olio e aceto balsamico) per circa 20 minuti.

Iscriviti al Canale YouTube

recipe image

Titolo

La prova del cuoco | Ricetta grigliata mista di Fabrizio Nonis

Pubblicata il

Preparazione:

Cottura:

Totale:



Ricette all’italiana | Ricetta fusilli cacio e pepe con fiori di zucca di Anna Moroni

Ricette in Tv logo


fusilli cacio e pepe con fiori di zuccaLa cuoca casalinga Anna Moroni, assistita da Davide Mengacci, all’interno della puntata odierna di Ricette all’italiana, il programma di Rete4 in onda dal lunedì al sabato prima e dopo il Tg4, ha preparato i fusilli cacio e pepe con fiori di zucca.

Ingredienti

Procedimento

Cuociamo i fusilli in acqua bollente e non troppo salata.

Nel frattempo, scaldiamo in un pentolino abbondante olio di semi. Dopo aver pulito e lavato i fiori di zucca, li asciughiamo e li passiamo nella farina di riso, in modo da infarinarli uniformemente. Tuffiamo i fiori infarinati nell’olio ben caldo e profondo e lasciamo friggere per qualche istante, ovvero finchè non diventano croccanti. Scoliamo su carta assorbente.

Nel mortaio, pestiamo il pepe nero in grani (va bene anche un mix di pepi) con una punta d’aglio. In una padella, scaldiamo un filo d’olio e mettiamo il pepe e l’aglio pestati insieme, senza però far soffriggere gli stessi (devono solo scaldarsi). Togliamo dal fuoco ed aggiungiamo una parte del pecorino grattugiato ed una noce di burro.

Scoliamo la pasta direttamente in padella, con il condimento, mescolando. A questo punto, a fiamma bassissima, mantechiamo la pasta, aggiungendo man mano dell’acqua di cottura e del pecorino grattugiato. Fate attenzione a non scaldare troppo la pasta, o il formaggio rischia di fare i grumi. Quando la pasta è cremosa, togliamo dal fuoco e, se vogliamo, aggiungiamo altro pepe. Decoriamo con i fiori di zucca fritti.

Iscriviti al Canale YouTube



Proudly powered by WordPress