Tag: idee cucina ricette

Ricette all’italiana | Ricetta pan di Spagna di Anna Moroni

Ricette in Tv logo


pan di SpagnaLa cuoca casalinga Anna Moroni, all’interno della puntata odierna di Ricette all’italiana, il programma di Rete4 condotto da Davide Mengacci, in onda dal lunedì al sabato prima e dopo il Tg4, ha preparato il pan di Spagna.

Ingredienti

  • 3 uova intere, 3 tuorli, 160 g zucchero, 70 g farina 00, 95 g fecola di patate, buccia di limone, vaniglia, sale

Procedimento

Scaldiamo a fuoco basso poca acqua all’interno di una pentola capiente. Inseriamo all’interno una ciotola (il bagnomaria). Quando quest’ultima è tiepida, inseriamo le uova intere (sgusciate), i tuorli, lo zucchero semolato, un pizzico di sale ed i semi della bacca di vaniglia e/o la scorza grattugiata del limone. Cominciamo a montare con le fruste, lasciando la ciotola a bagnomaria. Dopo circa 10 minuti, il composto appare chiaro e fermo (le fruste devono ‘scrivere’, ovvero lasciare il solco). Togliamo dal bagnomaria ed incorporiamo la farina e la fecola setacciate insieme, poco alla volta, mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto.

Versiamo il composto all’interno di una teglia imburrata ed infarinata, quindi lo livelliamo con la spatola e lo cuociamo in forno preriscaldato e statico a 190° per 20 minuti; abbassiamo a 160° e finiamo di cuocere per altri 10-15 minuti. Importante: non bisogna MAI aprire il forno. Sforniamo, togliamo dalla teglia e lasciamo raffreddare completamente su una gratella.

Per farcire, laviamo le fragole, le taglamo a pezzettoni e le condiamo con zucchero semolato e poco succo di limone. Mescoliamo e lasciamo macerare.

Serviamo il pan di Spagna con panna montata, creme a piacere e fragole macerate con lo zucchero.

Iscriviti al Canale YouTube

recipe image

Titolo

“Ricette all’italiana”: pan di Spagna di Anna Moroni

Pubblicata il

Preparazione:

Cottura:

Totale:



Pasticcio carlofortino al pesto ricetta Luigi Pomata da Prova del Cuoco

Pasticcio carlofortino al pesto ricetta Luigi Pomata da Prova del Cuoco


Per la sfida ai fornelli di questa ricca ed interessante puntata di giovedì 25 giugno della Prova del Cuoco avente come oggetto la preparazione di due ricette tipiche della tradizione gastronomica delle nostre due isole maggiori, cioè la Sicilia e la Sardegna, lo chef sardo e volto noto della Prova Luigi Pomata, dopo averci proposto la ricetta del Tonno alle erbe con fiori di zucca fritti nella sua precedente apparizione alla Prova, ha sfidato il collega ed amico Natale Giunta proponendoci la ricetta Pasticcio carlofortino al pesto. Ma vediamo nel dettaglio gli ingredienti e il procedimento utilizzato da Luigi Pomata per preparare la ricetta Pasticcio carlofortino al pesto proposta all’interno del programma di cucina La Prova del Cuoco.

Pasticcio carlofortino al pesto ricetta Luigi Pomata
Foto tratte dalla trasmissione di cucina La Prova del Cuoco in onda su RaiUno

Se siete interessati alla ricetta di questo buonissimo piatto intitolato “Pasticcio carlofortino al pesto”, di seguito potrete trovare la lista degli ingredienti ed un’esaustiva descrizione del procedimento per cucinare questa deliziosa ricetta.

Tempo preparazione e cottura: 30 minuti

Ingredienti della ricetta Pasticcio carlofortino al pesto
Per il pesto

  • 1 spicchio di aglio
  • 20 gr pinoli
  • 80 gr basilico
  • 80 gr pecorino romano
  • 100 ml di olio evo
  • 20 gr sale grosso

Per la salsa

  • 150 gr pomodori pelati
  • cipolla
  • olio evo
  • sale

Per i cassulli

  • 250 gr semola rimacinata di grano duro
  • 130 gr di acqua
  • 20 gr di olio evo
  • 5 gr di sale

Per arricchire

Procedimento della ricetta Pasticcio carlofortino al pesto

Impastate la semola con l’acqua, l’olio extravergine d’oliva ed il sale fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

Ricavate i cassulli e cuocete in acqua bollente leggermente salata. Inserite in un frullatore con le lame fredde l’olio extravergine, l’aglio privato dell’anima, i pinoli, il sale grosso.

Frullate, aggiungete il pecorino ed il basilico raffreddato acqua fredda e ghiaccio e frullate ancora. In un tegame preparate un sugo con cipolla e pomodori pelati.

Unite il sugo di pomodoro al pesto e condite la pasta. Servite la pasta in un piatto da portata, aggiungete una generosa spolverata di pecorino e, a piacere, del tonno sott’olio.

Video della ricetta Pasticcio carlofortino al pesto

Se volete vedere il video della ricetta Pasticcio carlofortino al pesto di Luigi Pomata proposta all’interno della nuova edizione della trasmissione di cucina La Prova del cuoco in onda su RaiUno, qui di seguito trovate il link per la visione.

Se avete avuto modo di provare la ricetta “Pasticcio carlofortino al pesto” e siete rimasti soddisfatti del risultato ottenuto, lasciate i vostri commenti, le vostre impressioni, i vostri suggerimenti, saremo ben contenti di riportarli sapendo di fare cosa gradita a tutti i nostri numerosi lettori.

A Tavola con Mammazan: TORTA AL VENTO

A Tavola con Mammazan: TORTA AL VENTO









A Tavola con Mammazan: <a href="https://www.la-prova-del-cuoco-ricette.com/tag/torta">TORTA</a> AL VENTO


Pagine




TORTA AL VENTO

Ho fiducia nell’uomo che accetta il dolore…

E lo trasforma in coraggio morale…
Ignazio Silone ( 1900-1978)

Questo è un blo di cucina e va bene.
Ma alcune cose mi sento di dirle.
Da circa 50  giorni sono stati riaperti i confini tra le regioni.
Ma quello che
buona parte della gente non ha capito  è che l’emergenza non è terminata.
Le precauzioni da assumere  sono sempre le stesse ovvero l’uso delle mascherine ( mio figlio che vive e Milano mi ha detto che sono sempre obbligatorie).
Il lavaggio frequente delle mani e per ultimo ma non in senso cronologico il DISTANZIAMENTO personale.
E invece sembra che tante persone se ne siano dimenticate.
Ci sono i NO VAX  e ci sono pure, e ugualmente  gravi, i NO COVID .
Prego le amiche di andare a leggere quanto riportati nell’articolo di cui allego il link.
Ora negare l’evidenza, il suggerire spesso a gran voce di fregarsene di quanto raccomandato mi sembra veramente inconcepibile e criminale.
E tutti i morti che ci sono stati..giovani e vecchi sono una bufala ?
E poi c’è il disastro economico e giuro che in periodo di lock down non avrei mai pensato che averebbe tali e tante ripercussioni su tutti i settori.
E poi si cono le troppe parole di illuminati tuttologi che le sparano a raffica su tutto e i tanti politici che parlano troppo, concludono poco e nel poco sono continuamente osteggiati dagli avversari che trasformano tutto in una campagna elettorale.
E ora parliamo della ricetta tratta da una bustina di lievito che avevo ricevuto tempo fa nel corso di una collaborazione con la ditta San Martino.
Non so cosa sia passato nella mente dell’estensore della ricetta intitolandola Torta al vento…
Ma neanche il forno è ventilato!!!
Comunque è una bella ricetta e la torta è adatta alla colazione e anche a merenda..
   

Tempo di preparazione: circa 15′
Costo: Basso
Difficoltà:*
INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 22 CM


3OO GR DDI FARINA 00
200 GR DI ZUCCHERO DI CANNA
120 ML DI OLIO DI SEMI
4 UOVA
1 BUSTINA DI LIEVITO SAN MARTINO
SUCCO E BUCCIO DI 1 LIMONE BIO


In una capace scodella montare a lungo le uova con lo zucchero di canna.
Unire l’olio di semi,il succo e buccia grattugiata del limone.
Aggiungere poca per volta la farina setacciandola e alla fine anche il lievito pur’esso setacciato.
Versare la massa ottenuta in uno stampo ben imburrato ed infarinato e porre in forno statico preriscaldato a  175°/180° per circa 40′
Verso la fine del tempo saggiare la cottura con uno stuzzicadenti o meglio con uno spiedino  specialmente in più punti e specialmente al centro.
Far raffreddare e decorare con lo zucchero a velo.
Buona colazione o merenda!!!

Proudly powered by WordPress